Analisi keyword: come studiare le parole chiave per la SEO

Provaci
Mettici alla prova
Analizza il tuo sito
Seleziona la lingua del database:

Una combinazione di volume di ricerca, livello di competizione, tipologia di intento, pertinenza tematica, potenziale redditività e tendenze: volendo estremizzare, queste sono le variabili di base che dovrebbero orientarci nella scelta di una keyword ad alta efficienza. Tuttavia, non esiste alcuna formula matematica precisa da applicare a ogni contesto e serve soprattutto la capacità di valutare la parola chiave (e il cluster correlato) senza soffermarsi necessariamente solo ai numeretti, sfruttando in modo ottimale gli strumenti a disposizione. Il tema di oggi è insomma l’analisi keyword, che possiamo definire un’arte piuttosto che una scienza esatta, per capire quanto conti per la SEO e come SEOZoom ci possa aiutare nel semplificare le operazioni, così da ottenere il massimo risultato col minimo sforzo (e il minimo tempo, soprattutto).

Che cos’è l’analisi keyword

L’analisi delle parole chiave o keyword analysis è il processo di studio e selezione sistematica delle keyword ideali per i nostri specifici obiettivi SEO, attraverso cui possiamo determinare il valore di ogni parola o frase e valutare così quali sono le più adatte alla nostra campagna e ai nostri contenuti.

È quindi una fase più avanzata rispetto alla più generale keyword research, perché si incentra già su un gruppo di keyword affini, ed è il punto di partenza delle campagne di search marketing, perché le giuste keyword – inserite nel giusto contesto – attirano i visitatori attivi del sito e possono generare conversioni e lead.

L’analisi delle parole chiave è la leva per comprendere meglio il search intent e le esigenze del pubblico target, e serve nel contempo anche a garantire che le pagine del nostro sito forniscano ai lettori informazioni preziose e di qualità. In tale ottica, non è un compito da completare una sola volta, ma un processo da eseguire su base regolare e continua, con un monitoraggio costante dei risultati e delle evoluzioni.

Come scegliere una buona keyword per la SEO

Ogni giorno, miliardi di persone si rivolgono a Google per cercare prodotti, servizi, risposte alle loro domande e molto altro ancora, e la scelta delle parole chiave giuste per i nostri contenuti può esaltare o distruggere i nostri sforzi SEO. Ancora oggi, le keyword nel testo comunicano un certo grado di pertinenza della pagina agli algoritmi, nonostante i progressi recenti nell’identificare la rilevanza delle pagine rispetto alla query e agli intenti degli utenti grazie all’analisi del contesto generale del contenuto.

Non dobbiamo poi dimenticare che i termini utilizzati dagli utenti per trovare informazioni su argomenti specifici cambiano continuamente, e in media oltre 15% delle query di ricerca elaborate ogni giorno da Google sono nuove, con formulazioni di parole mai cercate prima.

Per la SEO, dunque, le keyword sono basilari perché determinano il campo semantico di una ricerca e possono associare un contenuto web alla query di ricerca effettuate dagli utenti – associazione che può essere naturale, fatta automaticamente da Google e indipendente dal nostro lavoro, oppure frutto di una ottimizzazione SEO dei contenuti.

Alla luce di queste premesse, si comprende perché per la SEO sia cruciale l’analisi delle keyword, che ci permette appunto di individuare, selezionare e utilizzare le migliori parole chiave per la campagna in corso, ovvero quelle che corrispondono agli obiettivi attuali e che assicurano le migliori probabilità di riuscita.

Quali fattori valutare per scegliere una parola chiave

L’analisi delle parole chiave ci consente dunque di stabilire le priorità della strategia per concentrarci sull’utilizzo di termini e frasi che potenzialmente hanno maggiore attinenza rispetto ai nostri intenti, ma soprattutto rispetto ai focus individuati e premiati da Google sulla base delle richieste degli utenti