Keyword research, la strategia di base per un progetto online

Eseguire una keyword research efficace è il primo passo da compiere all’interno della pianificazione della strategia per il proprio progetto online, e anche dalle pagine del nostro blog abbiamo affrontato varie volte l’argomento, provando a segnalare alcuni strumenti per le parole chiave, approfondendo come utilizzare SEOZoom per scegliere le parole chiave o, più in dettaglio, come strumento di pianificazione delle parole chiave. Oggi proviamo a fare un po’ d’ordine e partire dalle basi, spiegando in maniera veloce cosa sono le parole chiave, perché sono così importanti e quali keyword research tool si possono utilizzare, anche gratuiti.

Cosa sono le parole chiave

Il termine “keyword” o al plurale “keywords” è uno dei più utilizzati nell’ambito delle strategie online, perché in fin dei conti fa riferimento all’obiettivo ultimo delle attività di ottimizzazione, ovvero trovare parole chiave, quelle “speciali” (e quasi magiche) formule che consentono il posizionamento di una pagina sui motori di ricerca, perché rispondono alla parola o all’insieme di parole che gli utenti utilizzano nella barra di ricerca per ottenere informazioni o consultare i siti di loro interesse. Scrivendo keyword su Google compaiono oltre mezzo miliardo di risultati, per cui è lampante che l’argomento sia centrale, e simile interesse lo mostrano le query su come trovare parole chiave et similia, che generano milioni di pagine solo in italiano.

L’importanza della keyword research

Passando alla keyword research, secondo molti esperti questa attività rappresenta il primo step del processo del SEO copywriting, ma più in generale è una parte essenziale di ogni strategia SEO, così come di ogni progetto che intende “sopravvivere” nel Web. Prima di scrivere un contenuto di qualsiasi tipo per il proprio sito, infatti, bisognerebbe pensare a che tipo di “intent” degli utenti si può rispondere, provando a entrare nella testa delle persone per scoprire quali parole utilizzano al momento della ricerca, per poi cercare di intercettarle nel contenuto generato e raggiungere l’obiettivo del posizionamento. Dal punto di vista pratico, dunque, la keyword research si traduce letteralmente con ricerca parole chiave ed è il lavoro da eseguire per ottenere una lista quanto più possibile estesa di keyword per le quali posizionare il proprio progetto e che devono essere la base per mettere in pratica la propria strategia. È comunque bene sottolineare che non esiste un approccio universale e sempre funzionante per chi “cerca parole“, perché tutto dipende da una serie di fattori: innanzitutto, bisogna valutare il proprio sito (dal punto di vista dell’autorità, del numero di pagine, della qualità dei contenuti e così via), e poi identificare i propri obiettivi e traguardi (che possono essere rafforzamento del brand, aumento traffico, visibilità, incremento delle vendite), considerare budget, risorse e scadenze temporali e, infine, esaminare il segmento produttivo e gli scenari competitivi. Anche perché, come vedremo, gettare un occhio alle strategie dei competitor è spesso un buon metodo per trovare idee e spunti per rilanciare il proprio progetto online.

Un’attività efficace ed eseguita in maniera appropriata è importante perché chiarisce quali termini di ricerca utilizza il proprio target di utenti; il rischio contrario è di perdere clienti potenziali a causa di un mismatch tra le parole impiegate in un articolo o sul sito e il reale “search intent” del pubblico online, inteso sia come keyword più ricercate per quel contenuto e quell’argomento che come traguardo ultimo di ciò che gli utenti vogliono sapere o acquistare. Dovrebbe essere facile capire che non ha alcun senso ottimizzare contenuti per parole che le persone non usano, così come è strategico conoscere il search intent che muove i propri clienti, così da poter rispondere loro in maniera efficiente.

Come trovare parole chiave con SEOZoom

Venendo al lato pratico, la nostra suite mette a disposizione una serie di “keyword tool“, ovvero di strumenti per le parole chiave che possono aiutare la propria strategia online; la sezione di riferimento si chiama proprio Keyword research e si suddivide in sette features, che andiamo ad approfondire. La prima è “Site builder“, una funzionalità che consente di progettare e strutturare un sito da zero, intervenendo sia sulla componente operativa che sul piano strategico, mentre “Le tue keyword research” rappresenta lo storico delle proprie attività, consentendo di salvare delle liste di parole chiave da usare per scrivere gli articoli grazie agli altri tool che vedremo. Un importante assistente su come cercare parole chiave è Keyword Infinity, che possiamo definire una vera e propria banca dati in continuo aggiornamento che, oltre tutto, può essere ulteriormente arricchita dal singolo utente: se infatti la parola chiave che intendiamo osservare non risulta nel database, si può inserire manualmente e attendere all’incirca 10 minuti per scoprire i risultati del lavoro dello specifico motore dedicato a questa operazione, che espanderà e visualizzerà nuove parole chiave correlate. Sul versante pratico, questa funzione ha un’interfaccia immediatamente comprensibile: inserendo la keyword nella barra in alto si fa partire la ricerca, che offre come risultati gruppi di query all’interno dei quali si troverà la parola chiave desiderata declinata in tutte le possibili varianti, con una serie di valori come volume di ricerca, volume potenziale, livello di concorrenza, il CPC medio e un grafico indicatore della stagionalità media della keyword. La scansione evidenzia due diversi tipi di search intent, Informational e Transactional: il primo raggruppa le keyword relative alle domande informative principali che si pone un utente quando effettua una query sul motore di ricerca, mentre le Keyword Transactional sono quelle che, per semplificare, sono legate a un intento commerciale. Lo strumento si completa con il Keyword Graph, una rappresentazione grafica o tabellare che riporta le informazioni sui volumi medi delle query utilizzate dagli utenti rispetto alle domande principali, e con il Knowledge Search, che consente di ricercare le entità riconosciute del web semantico per la keyword inserita (e che similmente compaiono nel Knowledge Graph di Google).

Gli strumenti parole chiave di SEOZoom

Con la funzione Keyword search intent è invece possibile visualizzare i topic principali rispetto alla parola chiave, filtrando eventualmente le parole chiave ottenute per argomento: si tratta dunque di uno strumento per le parole chiave che consente di scegliere i termini più adatti al proprio progetto, grazie all’indicazione di valori come Keyword difficulty, CPC Medio, Volume di traffico stimato mensile, nonché l’elenco dei risultati presenti in SERP, un grafico a barre con il volume di ricerca mensile e il pulsante per visualizzare l’ultima SERP su Google. Il “trova parole” di SEOZoom si chiama “Scopri keyword“, che è il tool che permette appunto di ottenere risultati innovativi sulle parole chiave da utilizzare nel proprio sito web, aggiungendo magari termini ai quali non si era pensato. L’analisi inizia da una data keyword, che il sistema indagherà per un breve periodo: la risposta è un grafico a celle in cui sono contenute tutte le diramazioni di quella parola, con keyword di long tail e parole chiave correlate alla principale che possono essere ulteriormente “navigate” ed esplorate per ottenere altri risultati.

Lo strumento parole chiave per un settore specifico

L’offerta della nostra suite in questo ambito si completa con altri due tool: il primo è Interest Finder, che permette di scoprire gruppi di keyword interessanti per il proprio progetto e cogliere gli aspetti specifici di un argomento centrale su cui si concentra il maggiore interesse degli utenti. Anche in questo caso compare una visualizzazione a celle, con la quale SEOZoom propone dei gruppi di parole chiave di long tail raggruppate per topic simile, con indicazione dei volumi di ricerca mensili delle singole keyword e il volume complessivo relativo al gruppo di parole chiave analizzate. Infine, Indaga settore è la funzione per scovare nuove parole chiave ad alta redditività a partire da un dominio di riferimento per una determinata nicchia; questo significa che si possono intercettare keyword di un competitor più forte che hanno volumi interessanti, sempre con indicazioni dei valori di difficoltà, CPC Medio, volume di ricerca mensile, numero di risultati presenti negli indici di ricerca e numero di annunci in SERP, che servono a mettere a punto la propria strategia in maniera oculata e più mirata.

Gli altri strumenti per la keyword research online

Quanto abbiamo scritto si applica sia ai progetti più nuovi, che quindi devono intraprendere un’attività da zero “cogliendo spunti” anche dai competitor, sia a chi è online da più tempo e che magari è già leader nella propria nicchia di mercato. Chi volesse utilizzare altri strumenti ha solo l’imbarazzo della scelta, a cominciare dal Google Adwords Keyword Planner, lo strumento di pianificazione delle parole chiave di AdWords che consente di avere un supporto per la costruzione delle proprie campagne e di “restare aggiornati sulle tendenze delle parole chiave per perfezionare le campagne nella rete di ricerca e assicurarci che i contenuti restino pertinenti”, come dice Brad Beiter, Vice Presidente di Performance Content, Performics. In realtà, questa feature nasce dalle “ceneri” di due precedenti prodotti di BigG, ovvero Strumento per le parole chiave e Strumento per la stima del traffico, che sono stati fusi per dar vita a un free keyword research tool che permette di identificare e analizzare parole chiave e scoprire il possibile rendimento di un elenco di keyword, oltre a diverse funzionalità aggiuntive. Non bisogna poi trascurare Google Trends, un database delle ricerche si fanno nel mondo in quel dato momento e che riporta anche le tendenze più notevoli, o quello che probabilmente è il mezzo più semplice per cercare nuove parole chiave, ovvero il completamento automatico della ricerca che si ottiene attraverso la barra di ricerca del motore più famoso e usato del mondo.

GM

Redazione

This entry has 1 replies

Scopri subito tutte le funzionalità di SEOZoom!