Mentre continua a crescere a livello mondiale Google News Showcase – il nuovo prodotto di Big G che paga le testate editoriale che pubblicano notizie online – il vecchio motore di ricerca di News resta comunque un canale importante di traffico organico per tanti siti. Dal 2019, il sistema di inclusione in Google News è cambiato, ma l’eliminazione della richiesta obbligatoria non ha esteso il feed a tutti: ecco quindi una serie di consigli, best practices e linee guida da seguire per aumentare le possibilità di conquistare visibilità in Google News con i nostri contenuti editoriali.

Il valore di Google News (e delle notizie per Google)

La sezione di Google riservata alle notizie è nata nel 2006 e si è costantemente evoluto, arricchendosi di altre feature che compaiono nelle SERP – su tutte, il carosello delle Notizie in Evidenza (Top Stories), che con il debutto della Google Page Experience a maggio sarà aperto a tutti i siti, anche non AMP – o in altri prodotti dell’ecosistema, come Google Discover e, soprattutto, Google News Showcase.

Quest’ultima iniziativa, in particolare, sembra essere la risposta di Google alle crescenti richieste degli editori, supportate anche dagli interventi legislativi in tante parti del mondo – dall’Europa, Francia in testa, all’Australia – per destinare dei ricavi alle testate “in cambio” dei contenuti utilizzati sul motore di ricerca.

In pochi mesi, il numero di Paesi e testate aderenti a News Showcase è più che raddoppiato, e nelle ultime settimane il progetto ha superato le 500 news publications in rappresentanza di una dozzina di Paesi, tra cui anche la stessa Australia, Giappone, U.K. e Argentina, ed è stato al centro anche di un poderoso accordo con la News Corp di Rupert Murdoch, una delle realtà editoriali più grandi e forti al mondo (con testate come Wall Street Journal, Barron’s, MarketWatch e New York Post negli Stati Uniti; Times, Sunday Times e The Sun nel Regno Unito e The Australian, news.com.au e Sky News in Australia), che fornirà per 3 anni contenuti editoriali in cambio di “pagamenti significativi”.

Quanto conta essere in Google News

Per un sito editoriale, comparire in Google News significa guadagnare una grande opportunità di visibilità organica: come sappiamo, Google è il motore di ricerca più usato (a gennaio ha raggiunto circa il 92% di marketshare a livello mondiale, 96% in Italia secondo Statcounter) e le SERP possono essere “un modo fantastico per attirare più attenzione sui contenuti, grazie alla maggiore visibilità che Google offre agli articoli principali”, come nota Lee Wilson su Search Engine Journal.

In concreto, il canale delle notizie rappresenta una vantaggiosa opportunità di business: solo a livello europeo, gli utenti cliccano su articoli di News presenti su Google più di 8 miliardi di volte al mese, con un ritmo di 3000 clic al secondo che il motore di ricerca indirizza ai siti Web degli editori, e secondo un recente studio di Deloitte i grandi editori di notizie guadagnano tra i 4 e i 6 centesimi di euro per ogni clic su articoli da Google News.

Inoltre, elemento non trascurabile, una ricerca ha rivelato che più del 60% delle persone si fida più di Google News che di notizie presenti su altri sistemi di notizie.

Come entrare in Google News oggi

Fino al 2019, come detto, c’erano diversi criteri da rispettare per poter richiedere l’accesso al servizio di notizie – e, anche assecondandoli, c’era possibilità di ottenere una bocciatura perché la decisione finale era soggetta alle valutazioni di Google – mentre ora la policy è diversa e, sostanzialmente, il sito non deve più “fare nulla”.

Per la precisione, attualmente “gli editori vengono automaticamente presi in considerazione per la sezione Notizie principali o per la scheda News della Ricerca” e serve solo “produrre contenuti di alta qualità e rispettare le norme relative ai contenuti di Google News”, come spiega la guida al servizio.

Ad ogni modo, i suggerimenti pratici e i consigli del passato sull’idoneità a Google News restano ancora validi oggi, e l’articolo di Wilson ci accompagna alla scoperta delle best practices per assicurarsi un posto in questa sezione.

Conoscere Google News per sfruttarne i vantaggi

Prima di entrare nel merito degli aspetti pratici che possono favorire la comparsa nella sezione delle notizie del motore di ricerca, l’autore fa una panoramica complessiva sul sistema News per descriverne le caratteristiche e i vantaggi per gli editori.

Google News, può essere utile ricordarlo, è un motore di ricerca verticale generato da un sistema algoritmico che raccoglie e aggrega notizie e titoli da migliaia di fonti di informazioni in tutto il mondo. Il sistema mostra questi contenuti in base a una serie di fattori, tra cui preferenze e interessi dell’utente, pertinenza, aggiornamento dei contenuti e autorità.

Gli utenti possono accedere a Google News direttamente andando su https://news.google.com/, ma il sistema più veloce di visualizzare gli articoli è nelle classiche pagine principali dei risultati di ricerca, dove appunto la sezione Top Stories è particolarmente in evidenza.

esempio di pagina di Google News

Una tipica schermata della Home di Google News – la visualizzazione predefinita è sulle Notizie in evidenza ed è determinata dalla posizione geografica del dispositivo, nonché dalle preferenze dell’utente – con alcune funzionalità come:

  • Barra di ricerca (utilizzo tipico da motori di ricerca).
  • Filtri (regione e tipo di notizie, ad esempio moderno, classico, titoli o compatto).
  • Navigazione laterale (funzionalità di filtraggio rapido degli argomenti).
  • App meteo.
  • Widget di informazioni basato sulla posizione e sulle preferenze (visualizzazione di notizie locali in base alle preferenze e ai dati sulla posizione).
  • Scelti dall’editore.
  • Storie principali (area geografica e globale).
  • Suggerito per te (comportamento dell’utente e dati basati sulle preferenze).
  • Settori/industrie.

I benefici di Google News per i siti

In prima battuta, avere successo su Google News significa aumentare la portata, la visibilità e il traffico del brand/esperto/servizio, che potrebbero determinare un incremento delle vendite e dei risultati finali.

Non è poi da trascurare il valore della fiducia che le persone riservano a News come fonte di informazione che, “se combinato con i risultati desiderati sopra menzionati, apre un valore aziendale più ampio al di fuori delle tradizionali metriche di ricerca di impressioni, traffico ed entrate”, annota Wilson.

La fiducia, infatti, può “essere un fattore chiave di differenziazione online tra brand e siti Web, influendo sul comportamento degli utenti sia nelle fasi di pre-clic (annuncio) che di post-clic (sito Web)”.

Per molte aziende, l’inclusione in Google News è un altro modo per massimizzare il lavoro fatto sui contenuti, attuali e futuri, e quindi per far ritornare l’investimento speso in termini di tempo, denaro e risorse.

Infine, ma non ultimo, l’accesso alla sezione Notizie in evidenza può offrire un punto di accesso più rapido a risultati di ricerca altamente competitivi, come dimostrato anche dal nostro studio sull’impatto delle feature nelle SERP.

Linee guida generali per entrare in Google News

Ci sono dunque alcuni aspetti da rispettare (ancora) per aumentare le probabilità di comparire in Google News e per avere migliori opportunità di posizionare in alto i propri articoli.

In particolare, bisogna attenersi a consigli generali che riguardano, tra gli altri:

  • Tipi di contenuto. Com’è facile intuire, il contenuto deve essere tempestivo, pertinente e di interesse percepito per l’audience di Google News. Tra i contenuti che non rientrano in questo elenco ci sono suggerimenti e consigli, annunci di lavoro o contenuti esclusivamente informativi come il meteo o i prezzi delle azioni.
  • Originalità e leggibilità. Il contenuto deve essere accurato e originale, scritto bene e privo di distrazioni eccessive come pubblicità, video e così via. Se un sito pubblica anche contenuti auto-generati e aggregati, devi differenziarli chiaramente, perché questi non entrano Google News.
  • Competenza e fiducia. Expertise & Trust sono due dei cardini del paradigma EAT, e ci ricordano che i contenuti hanno maggiori possibilità di entrare in Google News se offrono un’opinione chiara, basata sulla competenza e sull’esperienza nel campo specifico, e se sono supportati da segnali di fiducia tra cui un indirizzo fisico, autorevolezza e numeri di telefono.

I consigli sul fronte tecnico

È bene però sapere che l’inclusione in Google News è regolata da algoritmi che rilevano ed eseguono la scansione di articoli da valutare, per cui ci sono anche una serie di fattori di SEO tecnica che dobbiamo soddisfare, sia tradizionali sia più specificamente riferiti a Google News.

Dobbiamo, tra l’altro, assicurarci che:

  • Gli URL e i link di ancoraggio siano unici, permanenti e descrittivi del contenuto.
  • Il contenuto sia fornito solo in formato HTML, perché non è possibile eseguire la scansione o la visualizzazione di PDF, JavaScript e altri tipi di contenuto; nella maggior parte dei casi, non sono inclusi contenuti multimediali (YouTube è l’eccezione occasionale).
  • Il dominio su cui è ospitato il contenuto sia accessibile ai bot dei motori di ricerca.

Le indicazioni sulla qualità

La qualità è presente in ogni aspetto della filosofia di Google, e anche questa sezione non fa eccezione. L’autore suggerisce quindi di verificare che i nostri contenuti superino i “requisiti di base come profondità, variazione, opinione, competenza, fiducia e dati statistici”.

News si limita a contenuti tipo notizie, quindi:

  • è destinato al fallimento il tentativo di includere tutte le pagine del sito, anche quelle non prettamente legate alle notizie;
  • è difficile includere contenuti basati su marketing o PR, perché di solito sono preferiti articoli specifici sul settore e company-neutral;
  • non si possono posizionare annunci commerciali o promozionali, anche se includono citazioni e opinioni di esperti.

Suggerimenti e consigli su Google News

Secondo Wilson, esistono numerose altre tattiche che possono essere utilizzate per cercare di includere e classificare i contenuti in Google News, e offre una serie di linee guida che possono influire positivamente sulla idoneità e sul posizionamento.

  • Fare bene le basi, ovvero etichettare chiaramente i contenuti tipo notizie, inserendoli in una sottocartella univoca (ad esempio, exampledomain.com/news) e attribuendo a ogni articolo un URL descrittivo che rifletta l’argomento del contenuto. I nuovi contenuti devono essere accessibili, caricati rapidamente ed essere ricchi di informazioni, ma anche avere valore, essere attuale, supportato dai fatti e indipendente dai toni commerciali. Inoltre, deve essere facile da leggere, condividere e interagire (più segnali di qualità dell’utente provengono dal contenuto, meglio è) e sembrano avere un’influenza anche la frequenza e la costanza di pubblicazione: meglio un articolo ogni settimana o ogni giorno che 10 articoli un giorno e poi nient’altro per un mese.
  • News sitemap. È utile anche creare una sitemap separata per Google News, da inviare direttamente a Google per far scoprire gli articoli più velocemente e migliorare la copertura dei contenuti, avendo maggiori sicurezze che il crawler esegua la scansione e l’indicizzazione di tutti gli articoli di notizie.
  • Pagine AMP. Le pagine AMP sono particolarmente utili per gli editori, perché sono “private di quasi tutti i tipi di contenuti non di testo che potrebbero causare un caricamento lento” e quindi sono ideali per servire notizie da caricare velocemente a utenti on the move che usano vari tipi di dispositivi e livelli di connessione Internet.
  • Centro editori di Google. Anche se l’invio del sito non è più necessario, la registrazione al Centro editori di Google fornisce alcuni vantaggi aggiuntivi, come descritto da Google, tra cui controllo dei contenuti e del branding; opportunità di monetizzazione; idoneità al posizionamento. Inoltre, stando all’articolo, “alcuni editori hanno riferito di essere stati inclusi in Google News molto più rapidamente dopo aver inviato il loro sito”.

Idoneità a Google News, ciò che serve in breve

In conclusione, possiamo dire senza dubbi che ci sono molti vantaggi nell’essere elencati in Google News, perché può essere un punto di accesso a risultati di ricerca altamente competitivi.

Bisogna però realizzare contenuti di notizie validi, che rispondano a criteri quali accuratezza, originalità, tempestività, pertinenza e interesse per l’audience di Google News.

È quindi importante seguire sia le linee guida (generali, tecniche e di qualità) sia le best practice per cercare di trovare la strada giusta per aumentare le possibilità che i contenuti del nostro sito siano idonei per Google News e conquistino più traffico.