Sono tante le immagini che ci portiamo via da Milano e da SMXL 2019, ma probabilmente due sono le foto che ci resteranno impresse nella memoria, due selfie che sintetizzano in maniera perfetta cos’è stato e com’è andato questo grande evento. Da un lato, lo scatto con il pubblico che ha partecipato al nostro SEO Doomsday, dall’altro quello di Ivano con i vari relatori internazionali al termine del primo giorno della manifestazione.

Bilancio positivo per le sessioni SEO a SMXL Milan 2019

Partiamo proprio da questo secondo selfie: il nostro CEO, come abbiamo detto in fase di presentazione di SMXL Milan 2019, è stato scelto come chairman dell’area SEO e ha coordinato tutti gli interventi creando un vero e proprio percorso di formazione per i partecipanti. E i relatori – citiamo tra gli altri Aleyda Solis, Jono Anderson, Jamie Alberico, Gianluca Fiorelli, Jacopo Matteuzzi, Carrie Rose e non ultimo Bill Slawski –  si sono attenuti a questo schema e hanno offerto il loro contributo (originale e creato per l’occasione, sottolineiamo!) comprendendo l’importanza di andare oltre a degli speech spot e slegati.

Una proposta folle: un grande evento SEO a Napoli?

Oltre a confermare la loro grande professionalità e competenza, questi esperti SEO e non solo hanno anche mostrato una grande umanità e semplicità, soffermandosi a chiacchierare con i partecipanti, scattandosi selfie e foto con ammiratori, dedicando tempo e attenzione a chiunque si avvicinasse. E, come saprà chi segue Ivano sui social, potrebbe esserci una coda interessante per questi rapporti nati e rinsaldati a Milano, perché – tra il serio e il faceto – è stata lanciata l’idea di portare la formazione SEO a Napoli (estendendo l’invito anche a Rand Fishkin!)!

Ottimi riscontri per il SEO Doomsday

Lo diciamo con un pizzico di orgoglio: se questo progetto (ambizioso e quasi folle) dovesse andare in porto non mancherebbe di certo il pubblico! Anche a Milano, infatti, gli spazi dedicati a SEOZoom hanno fatto registrare il tutto esaurito e oltre, con l’organizzazione che ha dovuto aggiungere in ben due casi dei gruppi di sedie per consentire a tutti gli interessati di seguire gli interventi del nostro team.

Tutto esaurito e pubblico interessato

Alla fine, oltre 250 persone hanno partecipato al SEO Doomsday, ascoltando gli speech di Elisa Contessotto, Giuseppe Liguori, Carmine Di Donato e Gennaro Mancini, facendo domande e interagendo con tutto il team di SEOZoom per avere consigli, pareri e supporto su tutto quello che riguarda la SEO on page e offpage, dalla keyword research alla link building, dalle idee per produrre contenuti di qualità e scrivere articoli online efficaci fino alla SEO tecnica e all’ottimizzazione del crawl budget.

Anche in questa occasione, come già avvenuto al WMF di Rimini, abbiamo potuto quasi letteralmente toccare con mano tutto l’interesse e l’attenzione che ruotano attorno al lavoro che svolgiamo quotidianamente. E ovviamente questo ci dà ancora più spinta per continuare a lavorare e impegnarci per far crescere SEOZoom sempre di più, mettendoci tutta la nostra passione!

Da parte di tutto il team di SEOZoom non ci resta che dedicarvi un ultimo, enorme saluto: ci rivediamo al prossimo evento… oppure, come sempre, online su tutti i nostri canali!

Max apre il SEO Doomsday

Immagine 1 di 11