Un nuovo modo di trovare abiti, scarpe e altri capi di abbigliamento nella Ricerca di Google: è questo il titolo dell’articolo con cui Denise Ho, Group Product Manager della compagnia californiana, annuncia su blog.google il lancio di una nuova sezione tra i risultati organici, dedicata a facilitare la ricerca di prodotti per lo shopping online.

Google e shopping online

Si tratta di una funzione che si attiva in maniera automatica quando si lanciano query transazionali su Google da dispositivi mobili, a riprova dell’attenzione e dell’impegno che l’azienda sta destinando al commercio online: solo pochi mesi fa abbiamo raccontato del nuovo Google Shopping, e il sistema integrato nella ricerca organica è ora un ulteriore approdo di questo lavoro.

Ricerca prodotti direttamente nei risultati organici mobile

Denise Ho spiega il funzionamento della feature: “Quando acquisti online qualcosa da indossare, come un piumino per l’inverno o scarpe eleganti da abbinare a un nuovo outfit, può essere utile vedere le opzioni di stile in negozi diversi”. Tuttavia, data la quantità di “opzioni online, non è sempre facile sapere cosa c’è là fuori, trovare ispirazione, confrontare le tue scelte e decidere cosa e dove acquistare”.

Il motore di ricerca di Google “ti ha sempre permesso di trovare collegamenti a diversi prodotti e negozi”, ma con la funzionalità introdotta a metà gennaio negli Stati Uniti “inizierai a vedere vestiti, scarpe e accessori da tutto il Web in un unico posto su Search dal tuo dispositivo mobile, così puoi sfogliare facilmente molti negozi e marchi diversi contemporaneamente”.

Prodotti più popolari per query transazionali

Come detto, il funzionamento è semplice e automatico: per iniziare a navigare tra i prodotti, “basta cercare vestiti o accessori come scarpe da corsa, cintura da donna in pelle o pantaloni wide leg“. Google identifica i prodotti popolari nei negozi sul Web “e li riunisce in una nuova sezione della ricerca”, offrendo all’utente la possibilità di applicare filtri “per stile, reparto e tipo di dimensione o guardare più immagini di un prodotto”.

Come funziona la nuova feature di Google

Con la nuova esperienza, Google è capace di riunire i prodotti di molti negozi nella pagina dei risultati di ricerca, semplificando le operazioni agli utenti, che possono così “scoprire tutti i diversi negozi che trasportano un oggetto in modo da poter scegliere esattamente quello che vuoi“. Dopo aver selezionato un prodotto, Google elencherà i siti da cui può essere acquistato, così da confrontare rapidamente i prezzi e leggere anche le recensioni dei prodotti senza lasciare risultati di ricerca; per acquistare il prodotto, comunque, gli utenti dovranno lasciare la SERP e visitare il sito di un rivenditore.

In termini pratici, Google ha creato questa feature indicizzando e organizzando i prodotti di oltre un milione di negozi online e aggiornando regolarmente queste informazioni. Inoltre, il post sul blog anticipa che presto si estenderanno le tipologie di query, categorie, dispositivi e prodotti che attivano il sistema, per rendere sempre “più facile per le persone trovare i prodotti di cui hanno bisogno in Search e per connetterle con grandi rivenditori sul Web”.

I siti di eCommerce interessati a comparire nella sezione prodotti popolari sono incoraggiati a impostare feed di prodotto in Google Merchant Center o di applicare il markup dei dati strutturati appropriato alle pagine dei prodotti.

L’acquisizione di Pointy

La nuova feature rientra come dicevamo nelle più ampie strategie di Google per migliorare le esperienze di ricerca di prodotti e affrontare la crescente concorrenza di Amazon e altre piattaforme; in questi stessi giorni, Google ha annunciato di aver acquisito Pointy, startup irlandese che fornisce una soluzione hardware a piccoli negozi locali per gestire un inventario online e caricare prodotti che possono quindi essere mostrati nei risultati di ricerca e in annunci. Facile quindi immaginare che le potenzialità del sistema diventino ancora superiori, consentendo ai proprietari di piccoli negozi di trovare nuovi potenziali clienti in tutto il mondo.