In termini cinematografici possiamo dire di esser di fronte al quarto capitolo di una saga, ma restando nel campo della SEO andiamo solo a scoprire il quarto grande cambiamento che Google apporta al sistema di valutazione e classificazione delle pagine con recensioni di prodotti sulle SERP USA in inglese, ovvero ciò che noi abbiamo già conosciuto e presentato come Product Reviews Update, il secondo in questo 2022. A quattro mesi di distanza dall’intervento di marzo e oltre un anno dopo il primo lancio, infatti, la compagnia ha raccolto i feedback e modificato nuovamente l’algoritmo, sempre con l’obiettivo di migliorare la capacità di identificare recensioni di prodotti di alta qualità, premiare i creatori che pubblicano contenuti sinceramente utili e aiutare le persone a trovare consigli affidabili e validi quando si usano Search per qualsiasi tipo di ricerca di prodotto.

July 2002 Product Reviews Update di Google, cosa sta succedendo

Il 27 luglio 2022 Google ha ufficialmente annunciato il rilascio del July 2022 product review update, il quarto intervento di una serie di aggiornamenti mirati a limitare la visibilità in SERP di recensioni di bassa qualità, o per meglio dire a far emergere con ranking più elevati i contenuti relativi a recensioni dei prodotti che appaiono più utili e pratici per gli utenti.

Anche questo update di luglio interessa solo le pagine con recensioni di prodotti in lingua inglese, anche se Google continua a parlare di probabile estensione di questo complesso algoritmico per le recensioni di prodotti in qualsiasi lingua, anche sulla scorta degli effetti positivi notati sulle SERP inglesi in questi mesi, che hanno fornito contenuti più utili agli utenti che cercano informazioni sui prodotti.

A differenza dell’aggiornamento di marzo di questo stesso anno, per ora non sembra che ci siano particolari modifiche ai criteri di classificazione e quindi è probabile che Google stia solo aggiornando l’algoritmo e apportando lievi correzioni. Per questo motivo, lasciamo qui sotto l’articolo che abbiamo pubblicato appunto nei mesi passati, che presenta le indicazioni e i consigli ancora attuali per scrivere recensioni di prodotti che intercettino le aspettative di Google (e soprattutto degli utenti).

Come nota di fondo, quindi, valgono le “regole” per la redazione di recensioni di qualità secondo i criteri richiesti da Google, ovvero scritte da autori che hanno testato e sperimentato in prima persona il prodotto in oggetto (includendo informazioni come misurazioni quantitative, vantaggi e svantaggi, confronti con altri prodotti e così via, che possono chiarire a Google e ai lettori l’originalità della fonte), capaci di offrire un valore unico (non quindi semplice copia o rielaborazione di contenuti già esistenti sul web, fosse pure il sito ufficiale del produttore) e di presentare anche risorse multimediali originali, come le foto e video.

— ARTICOLO ORIGINALE DEL 25 MARZO 2022 —

March 2022 product reviews update, il primo update del 2022 di Google

Annunciato con due diversi post su The Keyword e sul Search Central Blog, il March 2022 Google Product Reviews è sostanzialmente il primo update di Google in questo 2022 (in attesa di un prossimo broad core update), anche se al momento continua a riferirsi solo alle ricerche in lingua inglese – ma con promessa di estenderne il funzionamento anche alle altre lingue al più presto.

Per la precisione, l’aggiornamento per l’algoritmo delle recensioni dei prodotti è partito nella giornata del 23 marzo e dovrebbe svilupparsi per circa tre settimane, durante le quali i siti interessati potrebbero notare alcuni saliscendi prima dell’assestamento definitivo.

Secondo Google, l’impatto dovrebbe essere esteso sia in termini di numero – l’articolo parla di “impatto sulle recensioni dei prodotti su molti siti” – che di tipologia di conseguenza, perché le pagine possono avere forti impulsi in alto nelle SERP o, al contrario, andare incontro a bruschi cali. Inoltre, viene confermato che questo update influenza sia il ranking nelle SERP che le performance in Google Discover, e i siti che riscontrano una perdita di posizioni non devono interpretarla come una sanzione frutto di una penalizzazione, ma come una retrocessione causata dalla mancanza di “analisi perspicaci e ricerche originali” rispetto alle recensioni (almeno, nella percezione di Google), come avviene anche in occasione dei cali post-update.

Cosa prevede il Product Reviews Update nel suo complesso

Product Reviews Update è il nome dato al nuovo sistema di valutazione delle pagine web che pubblicano recensioni di prodotto, che Google ha introdotto nell’aprile 2021 con l’obiettivo primario di premiare i contenuti di qualità con ricerche di prima mano, fatte da persone esperte e competenti, e ridurre la presenza di contenuti poco validi, sottili, copiati o con informazioni aggregate da varie fonti (una tipologia di pagina che si vede spesso anche nelle SERP italiane legate a ricerche di indagine commerciale come intent).

A dicembre 2021 c’è stato un secondo aggiornamento dell’algoritmo che ha introdotto alcune modifiche (anche) sulla base delle segnalazioni raccolte da Google in seguito al lancio del sistema, incentrate in particolare sul chiarire e definire in maniera più precisa “quale tipo di contenuto delle recensioni è ritenuto affidabile e utile”, vale a dire pagine di recensioni di prodotti effettivamente testati (attraverso prove documentali facilmente dimostrabili, come foto e video) e presenza di più link per acquistare il prodotto (anziché un solo rimando a negozi e-Commerce).

Cosa cambia con il terzo aggiornamento di marzo 2022

Il terzo update del Product Reviews introduce nei processi interni di test e valutazione di Google altri apparentemente piccoli interventi di correzione, ancora una volta basati sui feedback effettivamente ricevuti dagli utenti di Search, che dovrebbero agevolare la capacità del motore di ricerca “di identificare recensioni di prodotti di alta qualità”, presentare agli utenti “validi consigli sull’acquisto” e “premiare i creatori che sono seriamente d’aiuto“.

Come scrive Perry Liu, Software engineer della compagnia, “le persone effettuano ricerche su Google miliardi di volte ogni giorno” e i sistemi di ricerca “sono progettati per selezionare tutte le informazioni che potrebbero essere una buona corrispondenza”, con aggiornamenti costanti che assicurano che i sistemi di classificazione funzionino sempre bene. Solitamente, i miglioramenti apportati da questi interventi “sono ampi e interessano tutti i tipi di query”, ma in altri casi “sono più specializzati, progettati per migliorare i risultati di ricerche più specifiche e i tipi di informazioni che sappiamo che le persone amano vedere”.

È il caso appunto delle recensioni dei prodotti, una nicchia precisa e ben specifica: secondo le informazioni messe insieme da Google, le persone che fanno ricerche in merito “apprezzano le recensioni che condividono ricerche approfondite, piuttosto che riassumere semplicemente una serie di prodotti”, e per questo motivo il lavoro dell’ultimo anno si è fortemente concentrato su questo aspetto – peraltro, afferma ancora Liu, con “effetti positivi delle nostre modifiche iniziali sull’ecosistema in lingua inglese e sugli acquirenti online” che spingono Google a prevedere di estendere il supporto per le recensioni dei prodotti in più lingue.

Chiarimenti sui contenuti con recensioni di più prodotti

Il terzo aggiornamento dell’algoritmo dedicato alla valutazione delle recensioni dovrebbe ulteriormente perfezionare la capacità di Google di identificare recensioni di prodotti di alta qualità, e uno dei criteri segnalati per incontrare questo parametro è inserire un confronto tra più prodotti.

Proprio su questo aspetto interviene l’articolo co-firmato da Liu e Alan Kent, Search Advocate specializzato in e-Commerce, che chiarisce alcuni aspetti legati alla costruzione di una recensione che confronti più prodotti, rispondendo in particolare a tre domande

Esempio di pagina con più prodotti recensiti e confrontati

  • I product reviews update sono rilevanti per gli elenchi classificati e le recensioni di confronto? Sì, perché “gli aggiornamenti si applicano a tutte le forme di contenuti con recensioni”. Per quanto riguarda le classifiche (ranked list), avendo natura più breve (con meno testo) il creatore deve dimostrare competenza e rafforzare l’autenticità in un modo più conciso, e un buon modo per farlo “può essere citare risultati pertinenti e includere immagini originali dei test eseguiti con il prodotto”.
  • Ci sono consigli per le recensioni che consigliano i prodotti “migliori”? Se l’articolo suggerisce un prodotto come “il migliore in assoluto” o “il migliore per un determinato scopo”, bisogna chiarire al lettore perché si giunge a quella conclusione e si considera “quel prodotto il migliore”. In termini pratici, significa rispondere a domande del tipo “cosa distingue il prodotto dagli altri sul mercato?”, oppure “perché il prodotto è particolarmente adatto allo scopo consigliato?”, badando a “includere prove di prima mano a sostegno” della tesi.
  • Se creo una recensione che copre più prodotti, devo comunque creare recensioni per i prodotti singolarmente? Può rivelarsi efficace “scrivere un elenco classificato per qualità di prodotti correlati in combinazione con recensioni approfondite di un singolo prodotto per ciascun prodotto consigliato”. Nel caso si scelga di scrivere entrambi i tipi di articolo, bisogna assicurarsi che “ci sia abbastanza contenuto utile nell’elenco classificato per farlo stare da solo”.

Cosa significa recensione di qualità per Google

Oltre alle informazioni appena descritte, Google ha anche aggiornato le linee guida sulla scrittura di recensioni e quindi fornito ulteriori indicazioni utili a comprendere come scrivere una recensione di qualità, che soddisfi i requisiti valutati dal motore di ricerca.

Oltre alle best practices che già conosciamo – e alla generale raccomandazione di puntare molto sul rafforzamento dei valori di E-A-T del sito percepiti dal motore di ricerca (a cui si fa velatamente riferimento con i termini competenza ed esperienza…) – ora Google aggiunge altri quattro criteri da soddisfare durante la creazione di recensioni di prodotti:

  • Includere dettagli utili e approfonditi, come i vantaggi o gli svantaggi di un determinato articolo, specifiche sulle prestazioni di un prodotto o su come il prodotto differisce dalle versioni precedenti.
  • Affidare il contenuto a persone che hanno effettivamente utilizzato i prodotti e mostrare com’è fisicamente il prodotto o come viene utilizzato.
  • Includere informazioni uniche oltre a quelle fornite dal produttore, come immagini, audio o link ad altri contenuti che descrivono in dettaglio l’esperienza del recensore.
  • Analizzare prodotti comparabili o spiegare cosa distingue un prodotto dai suoi concorrenti.