Dagli Stati Uniti segnalano una interessante novità: Google sta testando una nuova piattaforma per integrare in maniera più profonda i dati di due strumenti molto apprezzati e utilizzati, ovvero la Google Search Console e Google Analytics. Il nuovo prodotto si chiama Insights ed è già partito in modalità beta, secondo quanto riportano le news: ecco cosa prevede e cosa ci aspetta.

Google Search Console Insights, una visione d’insieme sul sito

Il primo a raccontare la novità è stato Barry Schwartz, che dalle pagine di seroundtable e di searchengineland ha fornito interessanti anticipazioni su questo strumento, che rappresenta “una nuova esperienza che combina i dati di Search Console e Google Analytics per fornirti dati più utili sul tuo sito”: al momento il nome ufficioso è Google Search Console Insights e, come detto, è ancora in fase beta. La compagnia americana ha anticipato il rilascio attraverso messaggi in GSC a utenti verificati, che hanno potuto avere un assaggio delle sue potenzialità.

Tutti i dati in un unico strumento

Stando a quanto riportato, Insights è al momento ospitato in una sezione della GSC e offre una visione abbastanza chiara e rapida del rendimento dei contenuti del sito, con rapporti più approfonditi sulle prestazioni del sito e delle sue pagine, tra cui visualizzazioni di pagina, tempo medio sulla pagina, informazioni sui siti referral e altro da Google Analytics.

Le principali funzioni di Insights

Schwartz entra anche nello specifico di alcune feature di Google Search Console Insights:

  • Nella schermata iniziale abbiamo una panoramica del sito con un’anteprima di favicon e home page e un’indicazione del numero delle visualizzazioni di pagina all-time.
  • Nella sezione “i tuoi nuovi contenuti” possiamo visualizzare il rendimento dei nuovi contenuti, appunto: Google segnala quando ha trovato il contenuto, quante visualizzazioni ha avuto e per quanto tempo le persone restano su quel contenuto e lo leggono.
  • Un’altra sezione specifica mostra le visualizzazioni di pagina e la durata media della visualizzazione di pagina per un intervallo di date o su un grafico con dati day-by-day.
  • L’area “come le persone trovano le tue pagine” indica i principali canali di traffico, tra cui ricerca organica, social e direct, con dati come visualizzazioni totali, tempo sulle pagine e suddivisione percentuale.
  • C’è una sezione dedicata ai “contenuti più popolari” in generale, che mostra anche gli articoli, le immagini, le visualizzazioni totali e il tempo sulla pagina.
  • I backlink da altri siti sono suddivisi per mostrare visualizzazioni e durata, con variazioni delta nel tempo; inoltre, sono indicati anche top referring link e i collegamenti più recenti.
  • La sezione social media presenta le page view e la durata delle visualizzazioni attraverso i social media e suddivide ogni singola fonte, come Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter e così via.

La storia dell’integrazione tra Search Console e Analytics

Non è il primo tentativo di fusione tra i due strumenti di analisi di Google, e già dal 2011 è possibile visualizzare alcuni dati della Search Console in Google Analytics (in particolare tramite la dimensione Pagina di destinazione, per vedere la correlazione tra i dati pre-clic, come query e impressioni, e i dati post-clic, come la frequenza di rimbalzo e le transazioni), mentre finora non era possibile al contrario controllare i dati di Analytics nel pannello di Search Console.

Un approccio più comodo ai dati

Insights può essere davvero uno strumento utile nelle nostre strategie perché raggruppa due differenti tipologie di dati e analisi: classicamente, i rapporti della Google Search Console indicano ciò che i visitatori vedono sul nostro sito dalla Ricerca Google, mentre Google Analytics offre le informazioni su “cosa succede” quando un utente visita il sito.

La nuova funzione – che come detto è in beta, quindi non ancora accessibile a tutti (né è certo il suo rilascio definitivo, al momento) – ha il grande vantaggio della comodità e può aiutarci a vedere e analizzare i dati in modi differenti.