Inutile negarlo, c’era un po’ di ansia: il lancio di SEOZoom UK davanti a un pubblico internazionale, uno speech in lingua inglese per il nostro CEO Ivano Di Biasi, uno stand in cui accogliere curiosi e interessati… La partecipazione di SEOZoom al BrightonSEO 2019 era carica di aspettative per noi, e il bilancio finale è ancor più positivo di quanto potessimo sperare!

SEOZoom protagonista al BrightonSEO 2019

E proprio il nostro boss ha condiviso i punti principali di questa esperienza di SEOZoom al BrightonSEO, con un post su Facebook in cui racconta in prima persona le sensazioni vissute insieme a Giuseppe Liguori e al team impegnato nella trasferta, dall’accoglienza degli utenti allo stand fino alle emozioni di essere sul palco per parlare (in inglese) a una platea di curiosi.

Foto dello stand SEOZoom al BrightonSEO

Uno stand affollato di curiosi

Partiamo proprio dallo stand: come si vede dalle foto, era un ambiente decisamente degno di nota, all’altezza di quello dei tool internazionali già noti in UK da decenni.. Ma per noi era la prima volta all’estero, eravamo molto tesi perché temevamo la brutta figura, di restare da soli senza destare interesse.

Sono bastati pochi minuti per far svanire questa paura, e lo stand è diventato pienissimo e in tanti ci hanno chiesto consigli, indicazioni e dimostrazioni del SEO tool! Primo ostacolo superato, anche se questo era per noi “l’ultimo dei problemi”, perché cerchiamo di essere sempre realisti: “In UK non siamo nessuno, quindi se fossimo rimasti del tutto anonimi non mi avrebbe stupito più di tanto”, sintetizza Ivano.

BrightonSEO, lo schermo per Ivano

Lo speech di Ivano di Biasi al BrightonSEO

E proprio lui ci racconta qual era invece l’altra (e più grande) fonte di preoccupazione: “Il mio primo speech in lingua inglese, io l’ho studiato solo a scuola e non parlo mai con nessuno, ero terrorizzato!”, ci confessa il boss, che però ha superato alla grande anche questo esame, bissando subito con la prima intervista in inglese, pubblicata sul sito Websiteplanet.com! Usando le sue parole, “fortunatamente la mia sala era piccolina, una cinquantina di persone esagerando, ma sono stato a mio agio, erano tutti entusiasti dell’innovazione di SEOZoom, hanno capito che era qualcosa di veramente differente, è stata una grande soddisfazione”.

L'intervento di Ivano Di Biasi a Brighton

Riflessioni sull’accoglienza all’estero

Ivano Di Biasi ci ha lasciato anche alcune considerazioni a margine: dopo il suo speech e dopo le presentazioni allo stand, “abbiamo già più di 100 utenti UK e già mi hanno scritto in privato per congratularsi per quello che abbiamo creato da zero”. Un elemento di orgoglio che però apre anche a una riflessione più amara: “È assurdo vedere la differenza culturale con l’Italia, quando siamo usciti qui avevamo solo l’opposizione, i nemici; l’UK ci ha accolti con entusiasmo dicendoci che la nostra storia è di ispirazione e che ci ammirano tanto. Da una parte questo mi rende lieto ma dall’altra evidenzia lo strano modo di essere di noi Italiani, non riusciamo a gioire delle cose belle fatte dagli altri. Ci vuole un cambiamento”, conclude il nostro boss.

Ora tutti al lavoro per SEOZoom in tutto il mondo!

In definitiva, torniamo da Brighton con tante belle sensazioni e buoni feedback, ma anche domande e idee raccolte dalle persone che hanno visto per la prima volta il funzionamento del nostro tool, sulle quali abbiamo intenzione di lavorare al più presto per continuare a far crescere la nostra piattaforma.

Siamo felicissimi di aver partecipato a BrightonSEO, il più grande evento europeo sulla ottimizzazione per motori di ricerca e sul digital marketing, e al di là dei numeri ci portiamo dietro la bellezza dell’accoglienza e dell’apprezzamento che ci è stato dato. Questa esperienza in Regno Unito ci ha spinti a confermare una decisione e a lanciare una nuova sfida: faremo di tutto per lanciare SEOZoom in tutto il mondo nel 2020, con la promessa di restare ben saldi sul “chi siamo” per sapere bene “dove andiamo”.