Anno 2020, male anche solo a nominarlo!

Eppure, lo abbiamo affrontato con lo stesso spirito di sempre, provando a tirar fuori il meglio anche da quelle situazioni in cui credi che un meglio non possa esistere.

Ci accingiamo a festeggiare il quinto compleanno di SEOZoom e il 2020 doveva essere l’anno del lancio della piattaforma sui mercati internazionali, l’anno dei grandi investimenti per raggiungere l’audience SEO del Regno Unito e della Spagna. Sin dall’inizio però le prospettive, causa Covid e crollo di molti mercati, sembravano veramente poco rosee e abbiamo pensato di essere costretti a rimandare il tutto al 2021/2022.

Visti i presupposti, la scelta migliore poteva essere quella di provare a preservare tutto quello che abbiamo costruito in cinque faticosissimi anni e provare a limitare i danni derivanti da una crisi che potrebbe protrarsi a lungo: tentare di rimanere a galla, insomma.

Ma questo spirito proprio non si addice alla nostra filosofia di vita e lavorativa. Lavoriamo perché ci piace farlo, SEOZoom è una sfida continua con se stessi e con tonnellate di dati che a volte sembrano quasi che stiano per schiacciarti, e per questo fermare la nostra corsa non era un’opzione possibile.

Vi racconto qualche piccolo passo, ma per noi molto importante, che siamo riusciti a fare in quest’anno così complicato per tutti.

Volevamo mettere a disposizione degli utenti due nuovi database, quello Inglese/UK e Spagnolo/ES, ma questo significava ampliare le infrastrutture di server per due mercati che, a causa del Covid, non avrebbero dato la giusta risposta in termini economici per poter sostenere il tutto. Abbiamo riflettuto molto sull’ipotesi di rimandare, ma alla fine l’abbiamo presa con filosofia. Nella vita non puoi sempre vincere, ci sono momenti in cui devi perdere per forza, non hai alcuna chance, ma l’importante è perdere consapevolmente sapendo di uscirne più forti e di essere comunque andati avanti senza fermarsi.

Alla fine abbiamo optato per questa filosofia e siamo andati anche oltre: sapevamo che non saremmo rientrati delle spese, quindi perché sprecare del denaro in server “dormienti”? Allora abbiamo deciso di regalare SEOZoom agli utenti UK ed ES per tre mesi – in Italia lo avevamo fatto per un anno intero quando abbiamo iniziato ed oggi vi abbiamo ancora qui con noi entusiasti della Suite.

Ma non è finita qui: non solo siamo riusciti a rispettare la nostra tabella di marcia, ma siamo andati molto oltre, abbiamo messo in piedi database di parole chiave per qualsiasi nazione al mondo e qualsiasi lingua, siamo veramente pronti per un lancio internazionale col botto e questo era per noi un traguardo che ci eravamo dati per i prossimi tre anni. A volte lo stare “fermi” può essere anche un’opportunità per riflettere a mente fredda, tirarsi per un po’ fuori dalla corsa, prendere fiato e capire come ripartire più veloci di prima e decisamente più carichi e consapevoli di dove stiamo andando.

Quest’anno, accanto ai tanti passi avanti dal punto di vista della piattaforma ce ne sono stati molti anche dal punto di vista aziendale. Quando molte aziende hanno avuto paura del futuro, licenziando gran parte del personale attivo, noi abbiamo provato ad andare a prendercelo con la forza quel futuro, rischiando, assumendo nuovo personale e stringendo nuove collaborazioni con SEO internazionali come Aleyda Solis e Gianluca Fiorelli, che ora collaborano attivamente con il nostro Team.

Questo quinto compleanno di SEOZoom lo festeggeremo all’insegna del coraggio e della speranza, quando ci sono le avversità bisogna farsi forza, magari allargare la squadra per poter diventare più forti in momenti complicati e abbattere qualsiasi ostacolo.