Pasqua 2019: su Google i comportamenti e le mete preferite degli italiani

È appena iniziata la Settimana Santa e, come sapranno tutti quelli che operano in ambito web marketing, è il momento di intercettare gli interessi degli utenti concentrati sulla Pasqua, alla ricerca di informazioni e idee su come passare le feste e non solo.

Google può raccontare molto degli interessi delle persone, su quali sono le esigenze più immediate e raccontare in parte anche quali sono i comportamenti sociali degli utenti. Lo staff di SEOZoom ha analizzato i trend di ricerca per cercare di capire quali sono le necessità degli italiani a Pasqua e Pasquetta.

Google e le keyword di Pasqua

Quali sono le parole più cercate per la Pasqua

Partiamo dalla analisi della keyword principale: la parola chiave Pasqua è ricercata in media 60.500 volte durante l’anno, con le occorrenze che aumentano a partire da gennaio, per arrivare al culmine nel mese di aprile con 301.000 ricerche. L’altra urgenza per gli italiani è rappresentata dalla ricerca di un augurio originale e divertente: per questo motivo le altre due parole chiave Buona Pasqua e auguri di Pasqua, rispettivamente seconda pari merito con la vanity keyword principale, con 673.000 ricerche solo nel mese di aprile, e terza con 33.100 occorrenze medie mensili.

La Pasqua per i più piccoli

Un’altra serie di ricerche legate alla Pasqua, sono quelle fatte allo scopo di trovare idee per attività da far svolgere ai più piccoli. Tra le parole chiave più ricercate infatti c’è lavoretti di Pasqua, con 14.800 occorrenze medie mensili e che presentano il culmine ad aprile a marzo con ben 110.000 digitazioni nel solo arco dei trentuno giorni. Numero ancora più ampio se si considerano le keyword con altre stop-word o senza, come lavoretti per Pasqua (4.400 ricerche medie mensili) e lavoretti Pasqua (3.600 ricerche medie mensili).

Sempre per soddisfare la stessa tipologia di intenzioni di ricerca, ci sono le parole poesie di Pasqua e disegni di Pasqua, con rispettivamente 6.600 e 5.400 occorrenze mensili.  Altre keyword di questo genere sono canzoncine di Pasqua e disegni di Pasqua da colorare.

Cosa mangiare a Pasqua

Altro punto di interesse per gli utenti di Google è quello riguardante il cosa mangiare durante i pranzi di Pasqua. Ci si inizia a preparare già da marzo con la ricerca dei menu di Pasqua, con ben 110.000 ricerche nel solo arco di un mese (9.900 in media nel corso dell’anno), mentre pranzo di Pasqua ne fa 90.500 (8.100 di media mensile).

Le parole chiave di PasquaDolci di Pasqua: uova e intent di ricerca

La portata più cercata sono i dolci, con ben 5.400 ricerche mensili medie (49.500 nel solo mese di marzo), mentre il prodotto alimentare più ricercato del periodo è il classico uovo di cioccolato: la parola chiave uova di Pasqua raggruppa ben 14.800 occorrenze mensili medie (135.000 solo nel mese di marzo), mentro uovo di Pasqua ne racimola 9.900 (90.500 a marzo). Il caso delle parole chiave correlate all’uovo di Pasqua è molto interessante perché permette di analizzare anche la natura del Search Intent.

In questa circostanza l’intenzione degli utenti è sicuramente quella più prettamente navigational: non è un caso che alcune correlate siano uova di Pasqua Kinder, uova di Pasqua lol surprise, ricerche relative alla richiesta di informazioni riguardanti questi determinati marchi prima di passare all’acquisto del prodotto da regalare.

Analisi del search intentLa Sicilia è la meta più gettonata per la Pasqua 2019

Altre informazioni interessanti emergono per chi si occupa del settore travel e sono quelle relative alle mete più ricercate per i viaggi di Pasqua e Pasquetta. La regione regina di quest’anno è la Sicilia, con la keyword dove andare a Pasqua in Sicilia e dove andare a Pasquetta in Sicilia, che raggruppano entrambe 320 ricerche mensili medie, con l’apice nel mese di gennaio (1.900 clic su questa parola chiave) ultimo periodo utile per organizzare al meglio le proprie vacanze pasquali. Tendenze tra l’altro confermate anche da ricerche effettuate da siti di settore specializzati come eDreams, i quali arricchiscono le argomentazioni fornendo anche la prima città italiana richiesta per queste festività, cioè Catania.

Per la Pasquetta, subito dopo la Sicilia troviamo la Toscana, meta di scampagnate all’aria aperta, e la Puglia, mentre per quanto riguarda la Pasqua troviamo il Piemonte. Per quanto riguarda i comportamenti degli utenti invece sono ben 27.100 le ricerche nel solo mese di marzo per quanto riguarda la parola chiave last minute Pasqua.

Curiosità e informazioni utili

Chiudiamo questa piccola carrellata con una serie di ricerche varie, riguardanti curiosità e informazioni ricercate dagli utenti. Come tutti sanno la particolarità della Pasqua è quella di cadere ogni volta in una data differente: tra le parole più cercate infatti ci sono come si calcola la Pasqua che raccoglie in media 3.600 ricerche mensili (14.800 solo nel mese di marzo).

Invece, sempre relativa alle attività da fare all’aria aperta, la parola chiave meteo Pasqua raccoglie nel solo mese di marzo, 49.500 ricerche (occorrenze medie mensili 4.400). La keyword meteo Pasquetta invece raccoglie meno clic in media, solo 1.600 mensili (con picco a marzo, 9.900, e 8.100 ad aprile a ridosso della ricorrenza). Questo però fa capire una cosa abbastanza importante sui comportamenti degli italiani: se per le vacanze di Pasqua ci si organizza almeno un mese prima, per quanto riguarda il Lunedì in Albis invece si sceglie all’ultimo momento se fare la classica scampagnata oppure godersi la giornata a riposo in casa, decidendo in base alle previsioni meteo.

FDM

Redazione

This entry has 0 replies

Scopri subito tutte le funzionalità di SEOZoom!