Rilasciato un nuovo algoritmo per semplificare la gestione delle keyword research, la pianificazione editoriale e la scrittura di contenuti ottimizzati: il Search Intent Tool – attivo nelle sezioni di analisi keyword, Assistente Editoriale e Piano Editoriale – è in grado di fornire degli insight importanti per poter prendere decisioni strategiche riguardo la stesura di un qualsiasi articolo e sul focus principale su cui incentrarlo, ma soprattutto su quali parole chiave sia possibile ottenere risultati e su quali invece sarebbe il caso di creare un contenuto secondario.

Lo strumento presenta una schemata con 4 box, che informano su:

  1. Keyword con stesso Intent
    Il numero di parole chiave che potremmo posizionare in TOP10 con un singolo articolo sulla keyword principale
  2. Volume totale Main Intent
    Il volume di ricerca totale per cui potremmo competere con un solo articolo, quello sulla main keyword.
  3. Argomenti individuati
    Il numero di termini rilevanti individuati analizzando tutte le keyword, che riporta alcuni focus importanti da prendere in considerazione nell’articolo.
  4. Argomenti secondari
    Tutte le keyword che non conviene inserire nell’articolo principale, in quanto i motori di ricerca stanno preferendo pagine specifiche sull’argomento (non l’articolo principale scritto per la Main Key).

Nell’occasione sono introdotte due nuove metriche:

  • La SERP Affinity (SA) indica la percentuale di “somiglianza” della SERP che Google mostra per ogni keyword confrontata con la Main Keyword.
  • Il fattore In Content (IC) segnala la percentuale di presenza della parola chiave all’interno del testo delle pagine web posizionate in TOP 10.