In un articolo di qualche giorno fa abbiamo approfondito un tema piuttosto delicato per chiunque abbia progetti online, ovvero scrivere articoli che possano produrre contenuti di qualità e, in ultima istanza, generare interesse per i lettori e dunque convincere i motori di ricerca, producendo come risultato finale un incremento del posizionamento delle keyword e un miglioramento del traffico organico. Oggi entriamo più nel dettaglio delle opportunità che SEOZoom offre a gestori di siti e copywriter, con gli strumenti scrittura che sono a disposizione all’interno della nostra suite.

Scrivere per il Web, l’importanza del fattore umano

Ecco che arriva la solita premessa “filosofica”: anziché offrire definizioni sullo scrivere per il web (ne abbiamo abbondantemente proposte anche nel recente passato) e prima di analizzare gli strumenti scrittura più utili, invitiamo questa volta a una riflessione. Cosa significa scrivere, e più nello specifico scrivere articoli per il web? In linea di massima, la risposta “migliore” è che significa produrre un contenuto che possa essere interessante per un ipotetico lettore, che possa soddisfare una sua curiosità, offrire un riscontro concreto a un suo bisogno, non sottrarre tempo prezioso alla sua navigazione ma anzi aggiungere un valore in più. Per questo, l’attività del copywriter non deve essere meramente di tipo “compilativo” (ovvero, in ambito SEO, completare un testo cercando solo di inserire “a forza” le keyword), ma ci deve essere uno scatto ulteriore che vada nella direzione dell’utente finale di questa opera, che è appunto il lettore.

Copywriter software ed esperienza personale

Questo “scatto ulteriore” rappresenta il senso del lavoro del copy, la valorizzazione della sua figura e della sua professionalità e, in definitiva, ci spiega perché scrivere sul web è un’operazione complessa. Non bisogna insomma trascurare l’aspetto umano in entrambe le fasi del progetto, sia nella produzione e scrittura testi per siti web che nella lettura, ma allo stesso tempo è fondamentale per il buon esito dell’operazione poter contare su un assistente virtuale che possa indicare la giusta strada, tracciando un percorso in cui inserire la variabile personale. Ed è qui che entra in gioco SEOZoom, che contiene al suo interno una serie di tool per copywriter che semplificano la loro attività e ottimizzano i risultati del loro lavoro.

Come scrivere contenuti per il web

La prima fase del lavoro di un copy è quella di scouting: in assenza di un piano editoriale definito a monte (errore grave, ma purtroppo ancora frequente), trovare un tema per un articolo può essere un compito abbastanza arduo, anche se i professionisti più esperti sanno trovare fonti di informazione online per individuare studi, statistiche, novità, tendenze e ricerche che possano essere lo spunto ideale per scrivere testi per siti web di argomento generale o di settore.

Chi segue i nostri consigli, però, sa per scrivere in ottica SEO è fondamentale eseguire una keyword research, e abbiamo già descritto le funzioni di SEOZoom dedicate a questa attività fondamentale, che consente di avere a disposizione una lista estesa di parole chiave sulle quali “agire” per posizionare il proprio progetto, che rappresentano in pratica la base della propria strategia online, perché consentono di scoprire quali sono le domande che fanno gli utenti online e dunque di avere indicazioni pratiche per produrre un articolo interessante.

Scrivere testi per siti web con l’Assistente Editoriale di SEOZoom

Scrivere contenuti per il web rispettando i criteri SEO significa agire su due fronti: da un lato bisogna prestare attenzione alla “grammatica” di Internet, e dunque imparare le regole relative a titoli, didascalie, meta description, immagini e tag vari, mentre sull’altro fronte c’è la sintassi della nostra lingua. È in questo punto di incontro che risiede il potere della qualità nel web writing, nella capacità di scrivere articoli SEO ed essere coinvolgenti allo stesso tempo, badando alle varie regole (già ben note) e rispettando i criteri su lunghezza (in genere si sostiene che a Google piacciono testi lunghi e ricchi di informazioni, quindi sarebbe bene non usare meno di 400 o 500 parole per scrivere articoli online). Insomma, secondo noi è quasi impossibile, al giorno d’oggi, scindere queste due cose, almeno se si vuole realmente produrre un articolo “di qualità” e provare anche a scrivere per il web e guadagnare: un copy che sappia essere sia tecnico che creativo genera sicuramente un valore aggiunto per chi ha progetti online, e dal punto di vista personale può riuscire a offrire se stesso e la propria attività in maniera più efficace come “produttore” di articoli, testi e pagine web, lavorando anche sull’inbound marketing.

Nuove funzioni e strumenti scrittura

In SEOZoom abbiamo pensato anche a questo aspetto, e nell’ultima versione dell’Assistente Editoriale c’è un’area dedicata proprio ai copy professionisti, che possono offrire la propria “candidatura” e disponibilità a una serie di lavori, con tanto di monitoraggio costante e preciso del loro operato. Uscendo dal nostro “microcosmo”, poi, ci sono tantissimi siti o piattaforme dove scrivere articoli retribuiti, ideali per chi cerca di trasformare una passione in un’attività professionale o per chi è agli inizi e cerca di costruirsi un nome e una reputazione.

Il copywriter tool di SEOZoom

Ma andiamo ora a scoprire di preciso come funziona e a cosa serve la sezione “Assistente Editoriale” di SEOZoom, che mette insieme alcuni strumenti di scrittura che consentono di elaborare contenuti ottimizzati per i motori di ricerca. Per avviare il tool basta inserire una keyword obiettivo per la quale si intende posizionare il contenuto, oppure importare le keyword da una keyword research già fatta (e successivamente esportare gli articoli nel piano editoriale da sottoporre alla redazione), aggiungendo poi le keyword secondarie da inserire nel testo, selezionandole sia tra le keyword correlate che tra le parole chiave con lo stesso search intent.

A questo punto si apre l’editor vero e proprio, che stabilisce dei punteggi suddivisi per sezione per aiutare a scrivere un articolo per il Web, indicando tutte le best practice dell’ottimizzazione SEO di un testo, a cominciare dall’inserimento del title e della description. Per approfondire il funzionamento di questo tool per copywriter, già descritto anche nell’articolo sul “piano editoriale“, può essere utile questo video, che mostra in concreto alcune fasi della realizzazione di uno schema da seguire per scrivere contenuti per il web.

GM