Continua la diffusione di Google News Showcase, la vetrina delle notizie che Google ha annunciato nell’ottobre del 2020 come sistema per pagare gli editori, e che da qualche settimana è arrivata anche in Italia. Oltre all’estensione della presenza in altre lingue e altri Paesi, la grande novità è lo sbarco della feature anche sui dispositivi desktop, e quindi ora gli utenti possono leggere gli articoli selezionati dalle redazioni in ogni momento e su ogni device.

Google News Showcase debutta su desktop

È Alex Cox, Product Manager di News, a raccontare le ultime evoluzioni di questo sistema e presentare News Showcase per gli utenti desktop di Google News. Già da oggi, infatti, la funzione è disponibile anche in Italia visitando il sito news.google.com/showcase, dove si trovano le “storie migliori” selezionate dalle testate partner di Big G (per l’Italia, ci sono più di 70 fonti, compreso l’intero gruppo editoriale di Today nelle varie declinazioni locali).

La schermata italiana di News Showcase

Ciò significa, quindi, che adesso “ogni utente di Google News, indipendentemente dal dispositivo che sta utilizzando, può vedere i pannelli delle storie rafforzati dai nostri partner di News Showcase”.

Come funziona News Showcase su desktop

Il funzionamento della vetrina su desktop è leggermente differente dal sistema per mobile (dove, in pratica, le notizie “compaiono” sul dispositivo dell’utente), perché sarà il lettore a dover visitare la pagina principale di News.

 

Per la maggior parte delle persone, i riquadri di News Showcase compaiono direttamente nella pagina delle Notizie Principali, ovvero la prima pagina che si apre quando si naviga su Google News. “Qui, proprio sotto le notizie principali della giornata, abbiamo aggiunto un nuovo carosello contenente gli ultimi pannelli di News Showcase degli editori che già seguono, nonché degli editori a cui potrebbero essere interessati”, spiega Cox.

La home di News con Showcase in evidenza

L’utente può esplorare personalmente le notizie e le testate, cliccando sulla pagina del catalogo di News Showcase, accessibile direttamente tramite la navigazione a sinistra. “Qui gli utenti possono vedere gli ultimi pannelli di ogni editore partecipante nel loro Paese: sia testate nazionali, che trattano questioni in tutto il Paese e in tutto il mondo, sia giornali regionali e locali più piccoli, che coprono gli eventi più vicini ai luoghi dove vivono i lettori e a cui potrebbero essere interessati”.

Schermata della pagina del Corriere su Google News

C’è anche l’opportunità di approfondire ulteriormente la testata editoriale, cliccando sulla sua home page all’interno di Google News e poi sul tab News Showcase. “Qui i lettori possono vedere tutti i pannelli di News Showcase: l’ultimo pannello Rundown, che copre le questioni più importanti per un editore ogni giorno, e gli story panels, che forniscono ai lettori un contesto più approfondito su articoli importanti”.

Approfondimento di una testata editoriale

Tutte queste esperienze desktop “avverranno facilmente e appariranno agli utenti senza richiedere alcun lavoro aggiuntivo ai nostri partner editori”.

L’evoluzione di News Showcase

Come detto, News Showcase è stato lanciato nell’ottobre 2020 con un investimento di 1 miliardo di dollari, destinato a finanziare gli editori “per portare la loro voce e la loro cura nei prodotti di notizie di Google”; ad oggi, la funzione è presente tra l’altro nel Regno Unito, in Australia, Germania, Brasile, Argentina, Repubblica Ceca e India, oltre che in Italia, e il “novanta per cento degli editori iscritti a News Showcase rappresentano giornali locali, regionali o comunitari”.

Schermata di Google News Showcase Brasile

Oltre a raggruppare notizie selezionate dalle redazioni – e quindi non da algoritmi automatici – News Showcase ha anche una funzionalità di accesso esteso, che permette agli utenti di leggere contenuti con paywall a pagamento selezionati dagli editori partner, che servono a “mostrare loro il valore di notizie di alta qualità”.

Il prodotto sembra convincere gli editori: Constanza Martínez, content manager di La Voz de San Justo, un giornale locale in Argentina, dice che si tratta di “una risorsa preziosa” perché “consente ai nostri redattori di selezionare contenuti pertinenti per il nostro pubblico in modo facile, efficace e intuitivo”, offrendo molteplici vantaggi. Ad esempio, “i nostri redattori possono aggiornare i pannelli in un batter d’occhio per tenere informato il nostro pubblico, dopodiché possono proseguire con altri lavori nel flusso di lavoro della redazione”; inoltre, con Google News Showcase è possibile presentare “contenuti premium ai lettori in modo trasparente, anche per un editore locale come noi”.

Più contesto con i link alle altre storie

E proprio per gli editori è pensata l’ultima funzionalità aggiunta al prodotto: da oggi, all’interno dei pannelli di News Showcase “gli editori possono aggiungere meglio il contesto intorno alle loro storie tramite punti elenco linkati nei loro pannelli”. Questi linked bullets sono per ora pensati per i dispositivi mobili e consentono al lettore di leggere direttamente la notizia correlata a quella di apertura.

Elenchi puntati con link alle storie

Il successo di News Showcase

Cox analizza anche l’accoglienza del prodotto, fornendo alcuni dati interessanti.

Milioni di utenti visualizzano i pannelli di News Showcase ogni giorno, ottenendo una migliore comprensione delle storie direttamente dai loro feed di notizie, e cliccano per leggere l’articolo completo sul sito dell’editore: ora stiamo offrendo oltre 10 milioni di clic al mese dai contenuti di News Showcase”. Ancora, “gli utenti hanno toccato il pulsante Segui più di 460.000 volte nei pannelli di News Showcase (quasi il doppio di quello che erano solo pochi mesi fa), assicurandosi di poter vedere gli aggiornamenti regolari dei loro editori preferiti ogni volta che aprono Google News”.

I numeri di Google News Showcase

Numeri che quindi indicano che la strada intrapresa è corretta e che avvicinano l’obiettivo iniziale dei panel di News Showcase, ovvero “aiutare gli utenti a trovare nuovi editori e costruire forti relazioni con loro, in modo che possano sempre trovare le ultime notizie da una pubblicazione di cui si fidano”.

Una nuova fonte di traffico per le notizie

Gli annunci confermano che Google sta puntando molto su News Showcase (come già ci faceva intuire l’entità del finanziamento), che sembra essere quindi una nuova potenziale fonte di traffico organico – per gli editori che rientrano nell’operazione – o di concorrenza per gli altri siti informativi.

L’ampliamento del prodotto ai lettori da desktop allarga ulteriormente la base raggiungibile, ma significa anche verificare che il sito di notizie sia efficiente e offra una buona navigazione.

Molto utile anche l’introduzione del sistema di elenco puntato linkato nei pannelli, che permette al sito di entrare in contatto con il pubblico e aumentare i clic sulle altre storie.