Abbiamo visto negli articoli precedenti come effettuare l’analisi della concorrenza con le funzionalità messe a disposizione da SEOZoom. In questo articolo scopriremo come effettuare l’analisi di una pagina web e non dell’intero dominio. Spesso, infatti, si ha l’esigenza di analizzare una singola pagina web per studiarne il posizionamento su determinate keyword nei risultati organici di ricerca.

Per cominciare l’analisi di una pagina web possiamo cliccare sulla voce “Analizza” del menu laterale e successivamente “Pagina web”. Adesso inseriamo l’url della pagina da analizzare nell’apposita barra.
Il menu di SEOZoom per analizzare una url
In alternativa, possiamo utilizzare la funzionalità che ci consente di analizzare gli URL nelle SERP a partire da una determinata keyword di nostro interesse. Per accedere a questo interessante strumento possiamo cliccare sulla bacchetta magica nella barra di inserimento dell’indirizzo. A questo punto si aprirà una nuova finestra nella quale sarà possibile inserire la parole chiave di nostro interesse.
Menu analisi url per keyword
Il software ci restituisce la SERP per i primi 50 risultati ed il valore del traffico stimato. A questo punto possiamo cliccare su “Seleziona” per analizzare in dettaglio la pagina di nostro interesse.
Analizziamo i valori restituiti. Abbiamo immediatamente accesso al volume di traffico stimato per la pagina con il numero di parole chiave posizionate, in più troviamo il titolo della pagina con il meta tag description e i segnali sociali con i valori dei quattro principali social network. (Facebook, Twitter, Google Plus e Pinterest).
Inoltre, abbiamo il grafico con il rendimento della pagina che incrocia i valori del volume del traffico con il periodo dell’ultimo mese e il grafico a barre della distribuzione delle keyword nelle prima cinque pagine di Google, funzionalità già analizzata nell’articolo sull’analisi delle parole chiave.
Grafico andamento pagina web
Nella parte centrale della schermata riepilogativa possiamo visualizzare il grafico a torta della distruzione della condivisione dei link sui social network e il riepilogo di tutte le keyword posizionate per la pagina in forma tabellare.
Grafico di SEOZoom sul posizionamento delle parole chiave per url
Oltre alla parola chiave abbiamo i dati della posizione, il volume ed il keyword difficulty. Quest’ultimo parametro, sviluppato internamente, nasce dall’esigenza fondamentale di capire quali risultati occupano la prima pagina, quanto sono autorevoli i siti che devi scalare per arrivare nei primi dieci risultati di ricerca, quanto sono ottimizzati i tag dei competitor, qual è la concorrenza stimata da Google sulla keyword ed altri fattori che riconducono ad un valore su scala logaritmica compreso tra 0 e 100.
Inoltre cliccando su SERP possiamo avere una visuale completa dei risultati per quella parola chiave.

Infine, con SEOZoom abbiamo a disposizione un ulteriore strumento per l’analisi della concorrenza, questa volta a partire dalle migliori url dei competitor.
Tabella con i dati dei migliori url dei competitor
La tabella confronta il traffico della pagina con quelle della concorrenza indicando con il colore verde le performance migliori. Inoltre, troviamo l’indice dello Zoom Authority, un riepilogo del numero di parole chiave nella TOP 10 e la presenza della pagina all’interno dei social network. Come vedremo nei prossimi articoli, possiamo anche comparare la nostra pagina con una URL che compete all’interno della SERP cliccando sul simbolo delle due pagine affiancate.