Se vogliamo analizzare un sito web possiamo utilizzare il tool denominato websitezoom raggiungibile dal menu “Analizza” e cliccando successivamente su “Sito web”. Grazie a questa funzionalità possiamo avere accesso a differenti informazioni molto utili nella fase di competitive intelligence: infatti, possiamo avere rapido accesso a informazioni dettagliate su keyword, backlink, social, competitor organici e competitor PPC.

Menu analisi sito web screenshot

Per cominciare l’analisi di un sito web inseriamo l’indirizzo nella barra in alto.

Successivamente, effettuata l’analisi, si aprirà una schermata riepilogativa di tutti i dati di analisi che possono anche essere approfondite cliccando le singole voci in alto nel menu. Di seguito analizziamo i parametri restituiti dalla ricerca.

Nella partita sinistra della schermata riepilogativa, possiamo consultare immediatamente i valori relativi al numero di keyword posizionate, il traffico mensile stimato, lo Zoom Rank e il valore del traffico. Inoltre, possiamo controllare velocemente il numero di backlink totali e i social sign.
Analisi del traffico di seozoom
La parte più importante è rappresentata dal grafico dell’andamento del sito. Tale grafico può essere impostato sia per il volume di traffico che per numero di keyword posizionate cliccando sugli appositi pulsanti in alto. Grazie all’hamburger menu è inoltre possibile stampare o scaricare il grafico in un formato grafico (jpg, png o svg) oppure in formato pdf.
Grafico andamento sito
Una funzionalità molto interessante è rappresentata dalla previsione del traffico stimato raggiungibile dal pulsante in alto “Visualizza previsioni YoY”. La funzionalità di questo tool di analisi permette di effettuare una stima sui valori previsti del traffico per i prossimi 12 mesi sia in formato grafico che numerico, utile a capire come evolverà il traffico nel prossimo futuro.
Grafico sulla previsione del traffico - seozoom screenshot
Inoltre nella parte bassa del grafico è possibile accedere velocemente alla schermata della variazione del traffico divisi in trimestri.
Variazione del traffico su base trimestrale - seozoom
Nella sezione successiva della schermata troviamo i riepiloghi relativi alle keyword. La sezione è suddivisa in quattro aree.

La prima area, denominata “Distribuzione Keyword”, mostra un grafico a barre che indica come sono distribuite le keyword del sito web all’interno delle pagine di ricerca di Google. Il grafico mostra il numero delle keyword presenti nelle prime 5 pagine del motore di ricerca; inoltre la prima barra è a sua volta suddivisa in tre aree per offrire una rapida visualizzazione delle keyword posizionate tra la prima e la terza posizione, che rappresentano i posizionamenti migliori, quelle tra la quarta e la sesta posizione ed, infine, quelle tra la settima e la decima che sono quelle in fondo alla pagina. Cliccando in basso sulla legenda del grafico è possibile includere o escludere le barre verticali in base alle proprie esigenze o necessità.
Grafico distribuzione delle parole chiave - seozoom
L’area in alto a destra offre il riepilogo delle “keyword migliori” in formato tabellare. I valori rappresentati sono: keyword difficulty, un algoritmo che indica la difficoltà della parola chiave nel posizionamento, la posizione della parola chiave nei risultati di ricerca, la variazione per capire se la determinata keyword sta recuperando o perdendo posizioni e il volume stimato mensile.
Tabella delle keyword migliorii
Con la stessa modalità è possibile tenere sotto d’occhio le keyword che stanno migliorando e perdendo posizionamenti nelle SERP.
Il posizionamento delle keyword con seozoom
L’ultima sezione della schermata riepilogativa è quella relativa all’analisi dei competitor. La prima è rappresentata dai competitor organici, che affronteremo nei prossimi tutorial, la seconda dalla stima dei principali competitor. Soffermiamoci sul grafico a bolle.
L’asse delle ordinate (verticale) rappresenta il traffico mentre su quello delle ascisse (orizzontale) troviamo il volume delle keyword posizionate all’interno dei motori di ricerca. La legenda individua i vari competitor.
Stima dei principali competitor grafico a bolle seozoom
Il posizionamento delle bolle sulla parte sinistra o destra indica il volume delle keyword posizionate, mentre se la posizione in basso o in alto indica il volume di traffico rispetto al sito che abbiamo preso in analisi. In questo modo possiamo vedere velocemente come si comporta in termini prestazionali il sito analizzato rispetto ai concorrenti del settore che il software ha individuato.